Logo Loading

Enter your keyword

Polaris

Appellativi: Notte perpetua
Simboli: un velo stracciato
Concept: morte dell’anima, precognizione, oscurità
Colori: tutti i toni del grigio

La seconda Sorella è più oscura e misteriosa: ella sussurra alle anime spezzate e siede al capezzale degli insonni e dei malati, soffiando nell’orecchio il tarlo che rode l’anima e rende il corpo un guscio inerte. Il segno del suo bacio è il capo recline, il sospiro profondo, le rughe sul volto che segnano l’inaridirsi del riso.
Grigio è il suo colore, come di polvere, e i suoi rari sacerdoti si coprono il capo di veli stracciati, perché chi l’ha affrontata ed è uscito dalla prova con la mente spezzata ma l’anima conservata, ha il dono, o forse la condanna, di vedere, oltre il velo delle illusioni, la realtà nuda.
Le due prime Sorelle accompagnano i mortali lungo la strada della vita, li spingono oltre le prove che la sorte riserva loro, e li trascinano infine verso l’Ultima Soglia.